Bignè a go go

Stamattina mi sono svegliata con la voglia di bignè!

Devo dire che “pallino” è geniale! Mi fa venire voglie solo di cose facilmente reperibili o semplici da preparare. Infatti avevo comprato una confezione di bignè vuoti qualche giorno fa…

Allora visto che mi sono svegliata all’alba – stanotte non  ho dormito molto – mi sono subito data da fare.

Vi scrivo la ricetta, nel caso dovesse prendere voglia anche a voi.

Ingredienti:

1 confezione di bignè vuoti già pronti da 100 gr

Per la crema pasticcera (farcitura):

4 tuorli d’uovo

3 cucchiai di farina

100 grammi di zucchero

1/2 litro di latte

1 scorza di limone ben lavata

1 bustina di vanillina

Per la guarnizione:

150 gr di cioccolato da fondere a bagnomaria (io ho usato gli avanzi delle uova pasquali che conservavo in frigorifero, un po’ al latte, un po’ fondente)

3 o 4 cucchiai di panna liquida Hoplà fredda (non montata)

1 noce di burro

Preparazione:

1. Preparare la crema pasticcera:

Lavorare direttamente in un pentolino (a fuoco spento) i tuorli con lo zucchero con una frusta fino ad ottenere una cremina omogenea. Unire la farina e mescolarla con la frusta. Accendere il fuoco a fiamma bassa e cominciare a versare il latte a temperatura ambiente un po’ per volta continuando sempre a mescolare con una frusta manuale per evitare che si formino i grumi che rovinerebbero l’aspetto ed il sapore della crema. Quando la crema è pronta – ovvero è diventata consistente – eliminare la buccia di limone, che altrimenti la renderebbe amara, e lasciarla raffreddare.

2. Preparare la guarnizione:

Nel frattempo sciogliere a bagnomaria la noce di burro e poi aggiungere il cioccolato a pezzi piccoli. Alla fine aggiungere un po’ di panna liquida per ottenere un composto meno denso.

3. Farcire i bignè con la crema pasticcera utilizzando una apposita siringa per dolci.

4. Decorare i bignè con il cioccolato liquido.

 5. Fermi!!! Non potete già mangiarli! Abbiate pazienza di lasciarli raffreddare in frigo per almeno un’oretta!

Tortino goloso al cioccolato

Si tratta di un delizioso tortino al cioccolato che piace tanto ai bambini ma anche alle mamme. E’ facile da preparare, meno di un’ora, e gli ingredienti sono semplici da recuperare. Le mamme si possono divertire a farsi aiutare dai bambini nel prepararlo…è molto goloso e lo è anche la preparazione! L’unica accortezza necessaria è procurarsi uno stampo rotondo con  incavo su fondo.

E’ una delle ricette migliori di mia cugina…è una pasticcera provetta!

Ingredienti per uno stampo rotondo da 28 cm:

 Per l’impasto:

100 gr di farina

100 gr di cioccolato fondente grattugiato

3 uova intere

150 gr di zucchero

100 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente

Per la copertura:

200 gr di panna liquida per dolci es Hoplà (non va montata)

250 gr di cioccolato al latte fuso a bagnomaria

30 gr di burro da fondere insieme al cioccolato

Preparazione:

Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti elencati per l’impasto con una frusta elettrica fino ad ottenere un composto omogeneo. Infornare per massimo 30 minuti in forno a 170° dopo aver versato il composto nella teglia imburrata ed infarinata. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti, quando il tortino è quasi pronto comincia a farsi una crosticina più chiara sulla superficie. Lasciare raffreddare il tortino nell stampo.

Nel frattempo sciogliere a bagnomaria una noce di burro di ca 30 gr ed aggiungere poi il cioccolato al latte a pezzetti. Mescolare fino a che non si sia sciolto completamente. Versare il cioccolato in una ciotola (va bene anche se è ancora caldo) ed aggiungere 200 gr di panna liquida fredda (appena tolta dal frigorifero). Mescolare fino ad ottenere una crema morbida.

Capovolgere il tortino, che nel frattempo si è raffreddato, su un piatto e versare nell’incavo la crema golosa al cioccolato, livellandola per bene.

Lasciare il tortino in frigo un’oretta prima di servire.

Può essere un’idea per la festa della mamma decorandolo, ad esempio, con panna montata e fragoline di bosco.

Caprese al limoncello

Ingredienti:

350 gr di mandorle sgusciate non tostate

5 uova

200 gr zucchero

2 bucce di limoni grattugiate

40 gr farina

120 ml di limoncello (un bicchiere ca)

50 gr burro

1 pizzico di sale

1 bustina lievito pane angeli

1 bustina di vanillina pane angeli

1 fialetta di aroma limone per dolci pane angeli

uno stampo rotondo per dolci di 28 cm

un limone candito (se si vuole) per guarnire

Preparazione:

Tritare le mandorle in un frullatore con 2 cucchiai di zucchero. Separare i tuorli dalle chiare e montare queste ultime a neve conservandole in frigo mentre si prepara il composto. In una terrina impastare i tuorli con il burro a prezzetti aggiungendo, un po’ per volta, lo zucchero, le mandole tritate, la farina, le due scorze di limone grattuggiate. Aggiungere un pizzico di sale ed il limoncello. Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo aggiungere le chiare montate a neve e alla fine la bustina di lievito, la vanillina e l’aroma per dolci. 

Versare l’impasto nello stampo precedentemente imburrato e infarinato. Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 45 minuti circa (controllando la cottura con uno stuzzicadenti). Lasciare raffreddare nello stampo e servire con zucchero a velo spolverato.

Guarnire eventualmente con limone candito.

Risotto con gli asparagi

Ingredienti per 4 persone:

300 gr. di riso

500 gr. asparagi

1 cipolla piccola

olio d’oliva e sale q.b.

 1 lt di brodo vegetale

50 gr. di burro

50 gr. di parmigiano grattugiato

Preparazione:

Pulire gli asparagi eliminando la parte finale più dura e lessarli in acqua salata. Tenere da parte qualche asparago per la decorazione dei piatti e ridurre gli altri a piccoli pezzetti.

Far soffriggere la cipolla tritata in  una casseruola, aggiungere gli asparagi; dopo 5 minuti unire anche il riso, tostarlo qualche minuto e poi aggiungere poco per volta il brodo caldo fino a portare il riso a cottura. Dopo aver spento la fiamma e 2 minuti prima di servire aggiungere burro e parmigiano. Servire il risotto caldo decorando ogni piatto gli asparagi tenuti da parte.

Alici in padella

Questi giorni ho molto tempo libero e allora mi sto dedicando a sperimentare piatti nuovi…ieri ho provato a fare le alici…la ricetta arriva da napoli, è una ricetta sciuè sciuè (rapida rapida).

Ingredienti:

1/2 chilo di alici spinate

2 spicchi d’aglio

sale, origano, aceto bianco, aceto balsamico

pan grattato

Preparazione:

Ho preso una padella di ca 15 cm di diametro e ho messo un pò di olio di oliva, due piccoli spicchi d’aglio interi e mezza tazzina di acqua. Ho cominciato a disporre le alici a raggiera con le codine verso l’esterno. Poi le ho condite con origano, poco sale ed una spolverata di pan grattato. Ho fatto anche un secondo strato alla stessa maniera. Poi ho acceso a fuoco lento tenendo le alici coperte. Dopo 4 minuti ho spruzzato un pò di aceto bianco ed ho fatto cuocere per altri 2 minuti tenendo le alici ancora coperte. A fine cottura ho spruzzato un pò di aceto balsamico. Il profumo è davvero invitante, il sapore anche.

La crostata più buona del mondo

Ciao a tutti,

pensate che il titolo sia un pò pretenzioso? Dovete prima provare a fare qusta crostata che mi ha insegnato nonna Clara. Ho scritto la ricetta con dovizia di particolari…seguitela passo passo e poi buon appetito!!

 

Ingredienti per una crostata rotonda di 26-28 cm di diametro:

  • 300 gr farina
  • 2 tuorli d’uovo (3 se i tuorli sono piccoli)
  • 100 gr di zucchero
  • 150 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente (non deve essere sciolto a bagnomaria)
  • 350 gr di marmellata (ciliegia, fragola, albicocca…)
  • 1/2 buccia grattugiata di un limone medio-piccolo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di passito o di marsala
  • Teglia rotonda di 26-28 cm di diametro (vanno bene anche quelle di alluminio usa e getta)
  • Un po’ di burro e farina per imburrare ed infarinare la teglia

 Preparazione:

Disporre su una spianatoia la farina a fontana e mettere dentro i tuorli, lo zucchero, il pizzico di sale, il burro a pezzettini, la buccia di limone grattugiata e il passito. Impastare tutto velocemente con le mani (in circa 10 minuti). All’inizio l’impasto sembra non amalgamarsi ma man mano che il burro si scioglie l’impasto prende forma.

Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo, farne una palla e lasciarla riposare in frigo, in un contenitore coperto da un telo, per 30 minuti.

Nel frattempo imburrare la teglia ed infarinarla; versare la marmellata in una ciotola, non deve essere troppo densa, se lo fosse (ad esempio la Santa Rosa lo è) aggiungere un paio di cucchiai di acqua e girare con una forchetta. Lasciare riposare anche la marmellata mentre la frolla è in frigo.

Togliere la frolla dal frigo, dividerla in tre pezzi (ca 2/4, 1/4, 1/4), il pezzo più grande va steso come base della crostata. Io stendo la pasta con le mani direttamente nella teglia. Lo spessore della base è poco meno di 1 cm.

Con il secondo pezzo fare un rotolino spesso ca 1 cm di diametro e poggiarlo intorno alla base di frolla, attaccato al bordo della teglia, per fare il bordo della crostata.

Versare ora la marmellata sulla pasta e stenderla uniformemente con un cucchiaio.

Dividere il terzo pezzo di pasta in tante parti quante sono le strisce che si vogliono mettere sulla crostata (io ne faccio 10), con ogni parte formare un rotolino (non lo schiaccio perché quando cuoce si “stende” da solo”) e disporlo sulla crostata…continuare fino a completare le strisce.

Infornare sul ripiano medio – basso del forno, preriscaldato a 180° per 45 minuti (il tempo indicato si riferisce a cottura in forno a gas). Controllare la cottura, quando diventa dorata la crostata è pronta.

Tempo di preparazione: 2 ore e mezzo ca